Friday, October 30

Netflix 2020: 5 film e serie francesi divertenti per l’estate

Vive la France? Qualcosa del genere, almeno se parliamo di serie tv e film francesi su Netflix. E, anche se di recente sulla piattaforma abbondano le storie di origine spagnola, anche quelle all’ombra della Torre Eiffel lasciano decisamente il segno, soprattutto perché variegate e sorprendenti. La library contiene moltissimi titoli, tra serie e film, che fanno volare con la fantasia in luoghi romantici, misteriosi e a volte incantati. Si va dai cartoni ambientati nella capitale, come Miraculous, agli horror a puntate come Vampiri, per arrivare a lungometraggi ormai iconici, come il controverso La vita di Adele o il toccante Quasi amici. L’allure sofisticata, lo humour tagliente e lo stile impeccabile conferiscono a tutte queste storie un marchio di fabbrica inconfondibile. E ce ne sono almeno altre cinque da tenere d’occhio perché a dir poco sorprendenti.

1. MILF

Potremmo ribattezzarla “la commedia dell’estate”: leggera, effervescente e anche bollente. Tre donne sulla quarantina, amiche per la pelle, si ritrovano single o almeno in situazioni sentimentali alquanto incerte. Per aiutare una di loro a mettere in vendere la casa al mare, l’accompagnano per rimettere in sesto l’appartamento ma nel frattempo vengono adocchiate da tre ventenni muscolosi. L’idea di sedurre queste milf diventa irresistibile per questi toy boys ma, vista la differenza d’età, sono le signore (di certo non meno sexy) a farsi desiderare. d un certo punto gli addominali prendono il sopravvento e scoppia la passione. Con tutta una serie di esilaranti conseguenze, dall’impreparazione sotto le lenzuola alle performance troppo veloci. 
Ideale per chi si accontenta dei flirt estivi, anche se virtuali.

2. CHIAMI IL MIO AGENTE 

Da Monica Bellucci a Juliette Binoche, i divi più famosi di Francia si sono prestati con grande autoironia ad interpretare i clienti viziati e capricciosi di quest’agenzia parigina che rappresenta attori e attrici di spicco. Le interazioni sono esilaranti, il ritmo diventa sempre più serrato e i dietro le quinte dei vip si rivelano irresistibili. Svelare i segreti dello show business, con tutti i risvolti grotteschi del caso, stupisce e diverte perché in fondo ci dimostra che le celebrity non solo sono come noi ma in alcuni casi anche peggiori. In questa sorta di rivalsa di noi comuni mortali di fatto ci viene offerta la chiave dell’Olimpo delle star a cui altrimenti sarebbe stato impossibile accedere. Persino il blasonato Festival di Cannes presta l’intoccabile Palais (il Palazzo del Cinema) per alcune scene a dir poco esilaranti, il che dimostra quanto appeal abbia avuto la storia sul pubblico. E non solo francese. Perfetto per i curiosi, gli impiccioni e i patiti di gossip… invidiosetti.

3. DESTINI IN FIAMME 

Un period drama dalle tinte soap in cui le donne sono protagoniste assolute, anche se non sempre hanno in mano il loro destino. Quando, infatti, il Bazar de la Charité, una fiera di beneficienza, viene distrutta da un incendio e molte signore perdono la vita tra le fiamme, le sopravvissute devono reinventarsi. Alcune, a dire il vero, colgono l’occasione per liberarsi dal gioco dell’oppressione domestica. Raccontata come una denuncia del patriarcato e come una rivalsa al femminile, la storia parte da toni drammatici per poi sfociare in atmosfere da telenovela con scambi d’identità, incomprensioni, intrighi e bugie. Il fuoco, infatti, non ha distinto le vittime per classi sociali: le lady aristocratiche e le loro dame di compagnie hanno perso la vita perché i cosiddetti gentiluomini le hanno calpestate pur di guadagnare l’uscita. Corsetti e abiti ingombranti hanno fatto il resto. Non come sul Titanic, dove la terza classe è stata destinata all’estinzione, quindi, ma con una logica altrettanto spietata. Un’ode alle seconde chance e un invito a valorizzare ciò che si ha prima che ci venga portato via. Consigliato a chi crede nel karma, nel destino e nelle anime gemelle.

Destini in Fiamme: le donne e l’incendio di Parigi

4. IL MONDO È TUO 

La commedia, presentata al Festival di Cannes, ha mostrato una versione inedita e brillante di Vincent Cassel, che mai finora il pubblico aveva visto ridere e prendersi in giro così tanto. Anche Isabelle Adjani è assolutamente strepitosa nei panni di Dany, una matrona criminale che cerca di educare il figlio Farès alla malavita, senza troppo successo. Nel frattempo la donna vive al di sopra delle sue possibilità e alle spalle del ragazzotto, uno spacciatore di Parigi di scarso talento e pochissimo potere. L’uomo, senza i fondi necessari per darsi alla bella vita in Marocco, è costretto a fare affari con una losca gang spagnola ritrovandosi invischiato in un giro di denaro sporco e narcotraffico decisamente fuori controllo. Raccontare il dark side della società con ironia e acume è davvero un pregio, soprattutto se a questo si mescola il genere gangster con qualche spruzzatina splatter. Praticamente irresistibile. Adatto a chi ha un debole per gli heist movie e per le commedie surreali.

Il mondo è tuo, con Isabelle Adjani

5. THE EDDY 

Diretto da Damien Chazelle di La La Land e presentato alla Berlinale, questo racconto intimo di uno jazz club parigino affascina e seduce con atmosfere underground e un’ambientazione francese lontana da ogni stereotipo. Con un cast internazionale capitanato da André Holland e composto da Joanna Kulig (Cold war), Amandla Stenberg (Hunger Games) e Tahar Rahim (Il profeta), il file rouge si snoda attorno alla musica nella sua accezione più catartica e rivelatrice. Siamo lontani dal mondo delle etichette discografiche, dei concerti da stadi e dalle ospitate tv, qui si torna alle jam session, all’improvvisazione e al cuore pulsante delle note. Ovviamente le vicende sentimentali dei protagonisti s’intrecciano sempre di più alle situazioni del club che dà il nome alla miniserie. E qui il gioco si complica… Per palati raffinati, per cinefili certificati e per amanti di un certo tipo di musica.

The Eddy: la serie tv Netflix ambientata nel mondo del jazz 🎺

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *