Monday, October 26

Vivienne Westwood: una performance per Julian Assange

Indomabile Vivienne Westwood. Nei giorni in cui Julian Assange sta affrontando il processo a Londra che ne decreterà o meno la sua estradizione verso gli Stati Uniti, la stilista si è resa protagonista di una performance proprio in difesa del fondatore di Wikileaks.

Vestita di giallo, l’attivista della moda si è infilata in una voliera a grandezza umana con la scritta “Io sono Julian Assange” recitando le parole “Io sono il canarino della miniera, se muoio per via dei gas in fondo alla miniera, ecco il segnale”. Qualora il processo ad Assange dovesse concludersi con una sentenza di estradizione, il fondatore di Wikileaks finirebbe a dover scontare 175 anni di prigione negli Stati Uniti per le numerose rivelazioni di segreti militari. Non è la prima volta che Dame Vivienne Westwood si è schierata apertamente a favore di Assange né è la prima volta che si è resa protagonista di performance legate alle sue battaglie: dai video per PETA ai messaggi sulle passerelle contro il cambiamento climatico fino al carroarmato guidato verso la casa dei David Cameron per protestare contro il fracking.

Westwood supporta Assange

Una vera rebel with a cause: ora e sempre. 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *